FORMAZIONE, MY LOVE: tirocini curriculari in azienda


30.03.2021

DUNA-Corradini prosegue, nel pieno rispetto delle norme di contenimento COVID-19, la stretta collaborazione con le Università del territorio per formare studenti attraverso tirocini curriculari e dare il suo contributo al mondo dell’istruzione e dell’imprenditoria locali.

Le difficoltà dettate dal protrarsi dell’emergenza pandemica non fermano il programma di accoglienza di studenti universitari in tirocinio curriculare in collaborazione con le università di Bologna, Modena e Reggio Emilia che DUNA-Corradini ha avviato ormai da tempo.

Le facoltà interessate sono principalmente quelle di ingegneria e chimica ma si pianifica di estendere questo genere di programma anche ad altre facoltà. Recentemente, sono stati inseriti quattro studenti nelle aree Quality Assurance, Operations & Innovation dove hanno seguito progetti relativi a qualità, ricerca e sviluppo, produzione e logistica tra quelli proposti dall’azienda a professori ed atenei.

DUNA si impegna ad affiancare gli studenti durante tutto il percorso in azienda, mettendo a disposizione coaching da parte di personale senior, strumentazione di ultima generazione e risorse in genere per lo svolgimento corretto dell’intero tirocinio didattico-sperimentale.

“Investiamo molte risorse ed energie in questo progetto poiché crediamo nei benefici che possano derivarne per l’intero territorio” commenta Gabriella Uguzzoni, responsabile HR di DUNA-Corradini. “È una preziosa opportunità di collaborazione tra giovani, sistema formativo e imprese finalizzata ad orientare i laureandi rispetto alla domanda di professionalità del tessuto imprenditoriale locale e creare così le basi per una collaborazione duratura a sostegno di innovazione, qualità e sostenibilità sulle quali il nostro territorio deve puntare.”

Il tirocinio universitario è utile a tutte le parti coinvolte: gli studenti approfondiscono competenze coerenti con il loro percorso di studi ed hanno occasione di confrontarsi con il contesto industriale arricchendo i curricula vitae, mentre le università hanno modo di misurare quanto il corso di laurea sia in linea con le esigenze del mondo imprenditoriale.

“Questi percorsi rappresentano “contaminazioni positive” che ci arricchiscono di conoscenze aggiornate e di entusiasmo in dote ai laureandi” commenta Simone Grandi a capo dell’Area Operations & Innovation del Gruppo. “Anche durante la pandemia, il supporto di DUNA ai nostri giovani che si affacciano sul mondo del lavoro non è mai venuto meno” prosegue soddisfatto.

“Gli strumenti informatici rendono oggi possibile ciò che fino a poco tempo fa non lo era” aggiunge Marta Brozzi, Presidente e AD del gruppo. “Rimane tuttavia fondamentale lavorare a fianco di personale esperto per acquisire cultura d’impresa e cimentarsi nel gioco di squadra poiché “sporcarsi le mani” in un laboratorio alla ricerca di soluzioni non convenzionali è un’esperienza professionale e sociale insostituibile” aggiunge. “Non si può chiedere a Michael Jordan di fare canestro su Zoom e pensare che l’esperienza per pubblico e giocatori sia la medesima” conclude sorridendo.

Se sei un giovane laureando o neolaureato alla ricerca di un progetto, un tirocinio o un’opportunità di inserimento contattaci a jobs@dunagroup.com