CORAFOAM® RP 33 HF


26.03.2013

Si è tenuta il 21 Marzo a Castelnuovo del Garda la Prima Conferenza Nazionale sul Poliuretano Espanso, alla quale DUNA-Corradini ha partecipato presentando il CORAFOAM® RP 33 HF, schiuma poliisocianurata priva di alogeni.

Gli alogeni sono sostanze comunemente utilizzate nelle schiume poliuretaniche e poliisocianurate in composti che hanno la funzione di agenti ritardanti di fiamma (soprattutto composti bromurati e clorurati). In caso di incendio del materiale, tali composti agiscono come “scavenger” di radicali, rallentando la propagazione della combustione; catturando idrogeno, originano però acido alogenidrico.

Le principali conseguenze dell’impiego dei composti alogenati come agenti ritardanti di fiamma sono:

- Corrosione dei metalli

- Tossicità dei fumi, da considerare sia in caso di incendio che a fine vita del prodotto, quando esso finisce nell’inceneritore.

 Corrosività dei metalli
In compresenza di acqua (umidità) ed ossigeno, gli additivi alogenati possono dare origine a fenomeni corrosivi. Sono a rischio le tubature metalliche che operano a temperature criogeniche o comunque inferiori al punto di rugiada, con barriere vapore anche solo parzialmente compromesse. L’utilizzo di CORAFOAM® RP 33 HF consentirebbe di evitare l’uso di primer anticorrosivo, prevenendo i rischi di corrosione.

Tossicità dei fumi in caso di incendio
In caso di incendio uno dei rischi maggiori è costituito dalla tossicità dei fumi sprigionati, soprattutto in caso di spazi chiusi in cui le vie di fuga siano limitate.La tossicità dei fumi è di prioritaria importanza quindi in gran parte delle costruzioni edili ed i prodotti non alogenati non rilasciano, o rilasciano in maniera molto minore gas corrosivi o tossici.

Tossicità dei fumi a fine vita del prodotto
Cosa succede quando il materiale viene rilasciato nell’ambiente? Essenzialmente il destino comune dei rifiuti non riciclabili o recuperabili è l’inceneritore. L’impatto ambientale degli acidi alogenidrici sviluppati dai materiali alogenati è molto alto: l’alta pericolosità di questi fumi di combustione è comprovata, in quanto essi sono tossici ed irritanti per le vie respiratorie.

Lo sviluppo di soluzioni alternative agli additivi alogenati è parte di una responsabilità in direzione dei materiali ecosostenibili.

Due normative regolamentano l’utilizzo di sostanze con significativo impatto ambientale nei prodotti legati al consumo, entrambe adottate nel febbraio del 2003 dalla Comunità Europea:

•RoHS (Restriction of Hazardous Substances)

•WEEE (Waste Electric and Electronic Equipments)

Sebbene le due normative si riferiscano ad attrezzature elettriche ed elettroniche, esse rappresentano una linea guida, un benchmark per il rispetto dell’ambiente presa a riferimento anche da altri settori.

DUNA-Corradini ha creato un materiale privo di composti alogenati che offre:

- Stesse proprietà di resistenza al fuoco

- Stessa conducibilità termica

- Stesse caratteristiche meccaniche

di una schiuma contenente composti alogenati.

CORAFOAM® RP  33 HF rappresenta uno sforzo della nostra Ricerca & Sviluppo, il primo prodotto sviluppato pensando al suo ciclo di fine vita, ma non l’unico in direzione della sostenibilità ambientale: molti altri sono i progetti in corso che DUNA-Corradini sta portando avanti finalizzati al risparmio energetico, al riutilizzo di scarti di lavorazione e all’impiego di materie prime provenienti da fonti rinnovabili.